Brema

Brema e Bremerhaven: città, Land e nostalgia del mare

Brema, capitale dell'omonimo Land e città commerciale dal glorioso passato marittimo, e Bremerhaven, di 1.000 anni più giovane, tuttavia un luogo ricco di tradizione e storia, insieme formano il Land più piccolo della Germania. Allo stesso tempo brillano come centro dal carattere speciale: aperto, ospitale, mondano, aperto alle novità e comunque rispettoso delle tradizioni.

Brema vanta una storia lunga oltre 1.200 anni, ancora presente nello straordinario complesso barocco-rinascimentale della Marktplatz, con il municipio patrimonio dell'umanità dell'UNESCO, la statua di Rolando, i nobili palazzi patrizi e lo "Schütting", l'edificio ricco di tradizioni che ospita la camera di commercio di Brema. Per ammirare i principali monumenti della città, non avrete nemmeno bisogno di una cartina: 2.000 chiodi in ottone e acciaio vi segnaleranno la via dalla chiesa Liebfrauenkirche alla Böttcherstraße, in passato il vicolo degli artigiani e ora trasformato in un centro culturale e artistico di valore eccezionale per il patrimonio europeo. Gli abitanti di Brema sono dei buongustai: caffè di fama mondiale, ottima cioccolata, spezie rare, appetitose specialità di pesce e, non da ultimo, birre di livello internazionale sono solo alcune delle specialità che potrete gustare negli splendidi negozi che sembrano appartenere ad un'altra epoca. Ma anche negli oltre 1.000 locali, caffè, ristoranti, bistrò e bar. Bremerhaven, a soli 60 chilometri a valle e fondata nel 1827, è invece legata alla storia più recente. Proprio al porto era rivolto l'ultimo sguardo di milioni di emigranti che dicevano addio all'Europa per andare a cercare fortuna in America. Ma non a tutti arrise la fortuna, come dimostra il museo sull'immigrazione Deutsches Auswandererhaus®. Le interessanti installazioni multimediali fanno rivivere i destini di questi viaggiatori, accompagnandoli ancora una volta nel loro grande viaggio. Al contrario, l'atmosfera che si respira nel vecchio e nel nuovo porto (Alter Hafen e Neuer Hafen) è tutta concentrata sul presente: l'ATLANTIC Hotel SAIL City con la sua audace architettura, il centro Klimahaus® Bremerhaven 8° Ost e il museo tedesco della navigazione sono tre attrazioni straordinarie da non lasciarsi scappare.

Vicino al museo tedesco della navigazione si trova una fontana in cui è rappresentata una figura dalle dimensioni di un nano, è il folletto chiamato Klabautermann. Secondo le credenze popolari si tratta di un coboldo, alto nemmeno due piedi, che vive sulle navi di legno, lo spirito di un morto la cui anima aveva scelto un albero come dimora. Se questo albero diviene l'albero maestro di una nave, lo spirito si trasforma nel Klabautermann, ossia in un folletto lunatico e dispettoso, eppure amato in quanto protettore della nave e dell'equipaggio. Una bella saga che rispecchia il legame con il mare di Bremerhaven. La vita in riva al mare, la storia, il presente e il futuro dell'intera regione sono i temi a cui è dedicato il museo storico. Situato nel punto più bello della città, ovvero in una zona non lontana dal centro e allo stesso tempo immersa nella tranquillità della natura, colpisce per la sua architettura visionaria. Ritornati a Brema, i turisti possono visitare un altro spazio espositivo dal carattere davvero insolito: è il complesso Weserburg, circondato dalle acque del fiume Weser, che ospita il museo di arte moderna. Tra le mura di quattro ex magazzini trova spazio il primo museo di collezionisti in Europa. Con una superficie espositiva pari a 6.000 metri quadrati è uno dei musei di arte moderna più grandi della Germania e vanta un'ottima reputazione a livello internazionale. Anche il nuovo lungofiume di Brema, conosciuto come Schlachte, si distingue per le sue note moderne. A pochi passi dal centro la vita pulsa in romantici giardini e biergarten, da cui si gode anche di una splendida vista sull'acqua. Quando farete ritorno in centro, dirigendovi verso la Marktplatz, non dimenticate di rendere omaggio ai musicanti di Brema, i celeberrimi protagonisti della favola dei fratelli Grimm. A proposito: si dice che toccare le gambe dell'asino porti fortuna. L'importante è utilizzare entrambe le mani: in caso contrario, a detta degli abitanti di Brema, si tratterebbe solo della stretta di mano tra due asini! E chi visita Brema non si merita davvero un appellativo del genere.

Le attrazioni principali
Highlights

Scoprite la destinazione vacanze Germania sulla cartina

Aggiungete i vostri preferiti. Salvate, ordinate, condividete e salvate la vostra selezione e programmate tutto il vostro viaggio in Germania.

0 preferiti selezionati

Che cosa dicono altri turisti da tutto il mondo

Ayuntamiento y estatua de Rolando

Bremen: Dos Patrimonios de la Humanidad

Bremen no suele estar en los itinerarios turísticos por Alemania, pese a que la ciudad está llena de motivos para dedicarle algo de tiempo. Allí se inventó el café descafeinado, es el destino para Los músicos de Bremen, el famoso cuento de los hermanos Grimm; se produce la cerveza Beck’s y cuenta con un par de lugares inscritos en la lista del Patrimonio de la Humanidad de la Unesco: el Ayuntamiento y la estatua de Roland. El Ayuntamiento Teniendo en cuenta el especial estatus de Bremen como ciudad-estado, el edificio del Ayuntamiento aún cobra mayor relevancia. El edificio es de principios del siglo XV y está considerado no sólo uno de los más impresionantes de Alemania sino uno de los mejores ejemplos del gótico en Europa, aunque con el paso de los años se añadieron detalles renacentistas a su fachada. En el interior podemos conocer la relación de la ciudad con la liga Hanseática. Aunque la curiosidad, una vez cruzamos la puerta, es la de poder comer en un restaurante con 600 años de antigüedad y bebernos alguna botella de vino de la gran variedad de referencias que encontramos en la bodega. La estatua de Roland Encontramos la estatua en la misma plaza del Ayuntamiento, en la Am Markt (plaza del Mercado). Son 5,47 metros de Rolando, de piedra caliza, que junto con el pedestal, la columna y el baldaquino hacen un total de 10,21 metros. En sus manos sostiene la espada Durandarte, símbolo de justicia. El enorme tamaño y la ubicación de la estatua no es un hecho fortuito en absoluto. Representa la independencia y los derechos de la ciudad, relacionados con la libertad de comercio. Hay más. La estatua lleva en la plaza desde 1404, pero antes había tenido otra ubicación. Cuentan que cuando surgieron problemas entre la ciudad y la iglesia los comerciantes la pusieron mirando a la catedral: “Vosotros ahí y nosotros aquí”.

Continua a leggere »

info@rafaperez.com

Youpodia Popguides - Around Bremen with Johannes Strate

You know this: In traditional city guides recommend Bars and Clubs are full of tourists - none of the alleged insider's tipps is one any longer. With the Youpodia Popguides, we have chosen another way. In the Popguides real insiders share their best tipps and favorite places of their hometown: German Newcomer-Bands and young artists. ----------------------------------- AROUND BREMEN WITH JOHANNES STRATE ----------------------------------- Johannes Strate, born in Bremen, is not only the frontman of the band “Revolverheld”, since 2011 he started a career as a solo singer as well. His first record “Die Zeichen stehen auf Sturm” (“There is a storm brewing”) is more calm and deliberate than the stadium-rock sound of Revolverheld. The guitars are more gentle and trendy; the lyrics are sober-minded and more profound. ----------------------------------- DECLARATION OF LOVE ----------------------------------- What makes the city special for you? The quarter called “Steintorviertel”, the river Weser and - of course - the football club Werder Bremen. Which songs describe Bremen best? The supporters song “Lebenslang gruen weiss” (green-white [=the colours of Werder] for a lifetime) or “Round here” by Counting Crows ----------------------------------- SIGHTSEEING & CULTURE ----------------------------------- Which three sights should a tourist see for sure? A game of Werder Bremen, the famous “Town Musicians of Bremen” monument, all bars at the “Ostertorsteinweg” street and the Buergerpark. Which places are overestimated? The Main station and the area around. Which places do you show your guests first? The Beck’s brewery and the fact that our football club doesn’t give points to visiting teams. Which museum should you visit? The “Weserburg Museum”; it offers fascinating exhibitions and I like the building itself a lot. During study times, I had my best lectures over there. Where can I discover the new bands of the city? Tower, Roemer, and at the cultural centre called “Lagerhaus”. ----------------------------------- CULINARY & SHOPPING ----------------------------------- Which speciality should I taste? A bottle of Beck’s beer and a Bremen Bratwurst. Where do I get good and cheap food? Try the “Canova“ in the art gallery, or the “Coffee Corner“ at the beginning of the street called “Ostertorsteinweg”. Where do I get the most fashionable clothes? The shops are called “King Kong Superstore” and “Attitude”. Where can I expand my music collection? EAR records in the quarter called “Steintorviertel”. ----------------------------------- NIGHTLIFE ----------------------------------- Where do you start your party nights? Either at the “Wohnzimmer” (Ostertorsteinweg 99), at the little, comfortable bar called “Urlaub” in the eastern suburb (Fehrfeld 28) or at the “Schwanghalle” (Buntentorsteinweg 112). Where do I have to go to party best? Capri Bar, Modernes, Tower ----------------------------------- WHERE TO STAY ----------------------------------- If you plan a visit to Bremen, you should check the youth hostel. You will find a comfortable and favorable bed here: : http://www.hihostels.com/dba/hostels-Bremen-022006.en.htm ----------------------------------- CHECK THIS ----------------------------------- Check out our website for more information: http://www.youpodia.de/blog/birk-grueling/pop-guides-mit-johannes-strate-durch-bremen http://www.youpodia.de/blogs Credits Interview: Birk Grüling, www.youpodia.de Foto: Matthias Arni Ingimarsson

Continua a leggere »

florian@youpodia.de

Das Viertel - Ostertor

Das Viertel-the hippest neighbourhood in Bremen

Welcome to the neighbourhood-Das Viertel. Once marked for demolition in 60's to build a motorway, thanks to fierce opposition from locals, the project did not go ahead. Today, it is the hippest, coolest neighbourhood of Bremen. You can find great street art or find shops like the uber cool designer store 'Kauf dich Glucklich' ( shop till happy ) and 'Die Sachenmacher' which stocks cool stuff from local Bremen artists like the recycled purse in picture plus you can party in coolest nightlife hotspots like Lagerhaus & dine in some great value restaurants like Angelino's- Italian that does a great spaghetti pomodoro for just 6 euros. Plus the Weser river and the Weserstadion (home to Werder Bremen )is just a stone's throw away..

Continua a leggere »

europebudgetguide@gmail.com