Schweinfurt

Connubio geniale tra tradizione industriale e patrimonio artistico: Schweinfurt

Industria e arte: quello che a prima vista sembra un accoppiamento alquanto stridente, si rivela invece una scelta vincente, che ha trasformato Schweinfurt in una città davvero interessante. Schweinfurt è ancora oggi il centro europeo dell''industria del cuscinetto ma allo stesso tempo è anche una metropoli della cultura, con gallerie e musei che le rendono grande onore.

Del resto è normale: Schweinfurt vanta una storia lunga oltre 1.200 anni, con tradizioni che affondano le proprie radici nei secoli precedenti all'industrializzazione. E oggi la città ama mostrare i propri contrasti: la cultura moderna va in scena accanto ad antichi edifici, la cultura borghese incontra la tradizione operaia e la città imperiale scommette sull'avanguardia. In città soffia un vento di novità e i cittadini sono fieri di aver trasformato con successo la propria immagine, tuttavia senza tradire le proprie origini.

Da ieri a oggi: il municipio e il museo Georg Schäfer

Una testimonianza significativa del periodo precedente alla rivoluzione industriale è il municipio sulla piazza del mercato, l'edificio più bello e importante della città, costruito negli anni 1570 -1572. È quasi un miracolo che sia rimasto indenne durante le catastrofi e le guerre degli ultimi secoli, soprattutto durante i bombardamenti dell'ultimo conflitto, che hanno danneggiato ampie zone di Schweinfurt. Nella sala d'ingresso del municipio vengono organizzate mostre d'arte. Il museo Georg Schäfer ospita la collezione privata dedicata alla pittura tedesca più importante del paese, che partendo dal tardo rococò giunge fino all'impressionismo, passando per il classicismo e il romanticismo. La collezione Schäfer comprende 160 dipinti e 110 disegni, con opere di Caspar David Friedrich, Ferdinand Georg Waldmüller, Albrecht Adam, Fritz von Uhde, Wilhelm Leibl, Adolph Menzel, Franz von Lenbach, Hans Thoma, Lovis Corinth, Max Liebermann, Max Slevogt e Max Beckmann. L'edificio stesso è considerato uno più notevoli del panorama contemporaneo, uno "scrigno", come lo ha definito un critico, che si distingue per "l'alternanza dinamica di angoli, bordi, rampe e scalini".

Arte in piscina e storia nel vecchio liceo

Un altro museo dalla concezione straordinaria è la galleria d'arte di Schweinfurt, una vecchia piscina, che l'industriale Ernst Sachs donò alla città. Grazie agli influssi della Nuova Oggettività e ai generosi spazi espositivi, questo museo è un vero e proprio modello architettonico. Il museo Otto Schäfer espone un migliaio di stampe, compresa un'importante raccolta di incisioni di Dürer, e diverse edizioni originali di capolavori della letteratura tedesca dalla Riforma fino al Realismo. Nel museo Altes Gymnasium si scoprono invece le origini di Schweinfurt, con diverse sezioni dedicate alla storia medioevale dall'ottavo secolo, testimonianze del periodo imperiale, dell'epoca borghese, delle corporazioni e dell'industrializzazione. La doppia natura di Schweinfurt arricchisce davvero la città.

Scoprite la destinazione vacanze Germania sulla cartina

Aggiungete i vostri preferiti. Salvate, ordinate, condividete e salvate la vostra selezione e programmate tutto il vostro viaggio in Germania.

0 preferiti selezionati