Da Schütz a Orff: la Germania è il paese dei compositori

Quando, tra il 1943 e il 1947, lo scrittore Thomas Mann dedicò un romanzo all'animo tedesco, ideò come protagonista... un compositore. Non per caso, infatti, dai tempi del Barocco la Germania è considerata un centro dell'arte compositiva. Le "tre grandi B" – Bach, Beethoven, Brahms – al riguardo non sono che la punta dell'iceberg.

La sua opera più conosciuta è "Il franco cacciatore" con la quale ha posto le basi per il suono e l'approccio all'opera romantica tedesca. La prima assoluta fu eseguita sotto la direzione del suo compositore, Carl Maria von Weber (1786-1826), nel 1821 al Schauspielhaus am Gendarmenmarkt di Berlino.

continua »

I suoi contemporanei lo festeggiarono come il "genio originale": ai suoi tempi Carl Philipp Emanuel Bach (1714-1788), il secondo figlio di Johann Sebastian Bach, era conosciuto come il "Bach di Amburgo" ed era più famoso di suo padre. Viene considerato il compositore più importante dell'epoca del Sentimentalismo, in cui si osserva il passaggio dallo stile barocco a quello classico.

continua »

È considerato il gigante burbero del periodo classico della musica: Ludwig van Beethoven (1770-1827). Ma il più grande figlio della città di Bonn non scrisse solo l'amara Quinta Sinfonia bensì anche il leggiadro brano per pianoforte "Per Elisa". Dal 1972 la sua melodia "Alla gioia" è diventata l'inno dell'Europa.

continua »

Il compositore sassone Richard Wagner (1813-1883) è tra i più influenti compositori del romanticismo e gode ancora oggi di fama mondiale come geniale creatore di monumentali drammi musicali.

continua »

Nato meno di 40 anni dopo la morte di Lutero, Heinrich Schütz (1585-1672) conferì grandezza artistica alla musica liturgica protestante di lingua tedesca. Di lui ci sono giunte quasi 500 opere – pressoché tutte trasposizioni in musica di passaggi della Bibbia secondo la versione di Lutero.

continua »

Per molte persone Johann Sebastian Bach (1685-1750) è il più grande compositore di tutti i tempi. Che sia la Passione secondo Matteo, i Concerti di Brandeburgo o Il clavicembalo ben temperato, le opere di Bach rappresentano un'ispirazione per musicisti e compositori, fino ai nostri giorni.

continua »

Non si può non amarlo: Wolfgang Amadé Mozart (1756-1791), il compositore del "Flauto Magico" e della "Piccola serenata notturna". Mozart portò alla fioritura del Classicismo viennese e scrisse alcune delle più belle melodie della storia della musica.

continua »

Scoprite la destinazione vacanze Germania sulla cartina

Aggiungete i vostri preferiti. Salvate, ordinate, condividete e salvate la vostra selezione e programmate tutto il vostro viaggio in Germania.

0 preferiti selezionati