L'Isaac Newton della musica: Johann Sebastian Bach
L'Isaac Newton della musica: Johann Sebastian Bach
Johann Sebastian Bach ©Bach-Archiv Leipzig (Clemens Buchwald)

L'Isaac Newton della musica: Johann Sebastian Bach

Per molte persone Johann Sebastian Bach (1685-1750) è il più grande compositore di tutti i tempi. Che sia la Passione secondo Matteo, i Concerti di Brandeburgo o Il clavicembalo ben temperato, le opere di Bach rappresentano un'ispirazione per musicisti e compositori, fino ai nostri giorni.

Johann Sebastian Bach nacque in una famiglia di musicisti. Già nel XVI secolo, quando erano ancora panettieri ("Bach" viene da "Bäcker", fornaio), i Bach si dedicavano con passione alla musica. Nella città natale di Bach, Eisenach, il museo inaugurato nel 1907 all'interno del casa di Bach ripercorre la vita e l'opera del grande compositore.

Dopo essere stato impiegato ad Arnstadt, Mühlhausen e Weimar, dal 1717 al 1723 Bach fu maestro di cappella alla corte del principe di Köthen. Durante il soggiorno a Köthen morì la sua prima moglie Maria Barbara, e Bach si risposò con Anna Magdalena, entrambe eccellenti cantanti. Sempre a Köthen nacquero alcune delle opere strumentali più note di Bach: i sei concerti di Brandeburgo e la prima parte del Clavicembalo ben temperato.

Nel 1723 Bach fu nominato Thomaskantor a Lipsia e dunque la musica sacra della città fu sotto la sua competenza fino alla sua morte. A Lipsia scrisse i grandi oratori e le messe come anche la maggior parte delle cantate. La città lo ricorda con due monumenti (entrambi nei pressi della Thomaskirche), l'annuale Bachfest e l'archivio Bach; infine, dal 2010, anche con un grande museo Bach.

Scoprite la destinazione vacanze Germania sulla cartina

Aggiungete i vostri preferiti. Salvate, ordinate, condividete e salvate la vostra selezione e programmate tutto il vostro viaggio in Germania.

0 preferiti selezionati