Lonetal Vogelherd
Lonetal Vogelherd ©Landratsämter Alb-Donau und Heidenheim
Tutti i siti del patrimonio dell'UNESCO dalla A alla Z

Grotte e arte risalente all'era glaciale nel Giura Svevo

Circa 35.000-40.000 anni fa, in sei grotte situate nel Giura Svevo vivevano uomini che ci hanno lasciato testimonianze uniche delle loro creazioni artistiche. Sinora in nessun altro luogo del mondo sono stati rinvenuti manufatti artistici e strumenti musicali più antichi di questi. In virtù della loro enorme importanza archeologica, nel 2017 le "Grotte con le più antiche testimonianze artistiche dell'era glaciale" sono state dichiarate patrimonio dell'umanità.

Chi desidera ripercorrere le emozionanti tracce della storia dell'umanità, scoprire come siamo nati e cosa siamo deve assolutamente venire nel Baden-Württemberg. A circa 20 km dalla città di Ulm, nelle valli Achtal e Lonetal, si trovano sei grotte di eccezionale interesse archeologico. Quando gli uomini moderni, in termini anatomici, si sostituirono ai Neandertaliani e partirono alla volta dell'Europa oltre 40.000 anni fa, vi lasciarono i più antichi manufatti artistici del mondo. Gli scienziati hanno rinvenuto oltre 50 gioielli e figure realizzati con avorio o osso.

La culla dell'arte

La Venere di Hohle Fels ha raggiunto fama mondiale come la più antica rappresentazione femminile nel suo genere. Anche l'uomo-leone di Hohlenstein-Stadel ha assunto un'importanza fondamentale perché dimostra che gli uomini avevano elaborato i propri miti già durante l'era glaciale. Tra i reperti figurano anche otto flauti ricavati da ossa di uccelli. Le opere d'arte, risalenti anche a 43.000 anni fa, possono essere ammirate in vari musei del Baden-Württemberg.

Faccia a faccia con l'era glaciale

Il Museo della Preistoria di Blaubeuren non è soltanto il punto di partenza perfetto per esplorare le grotte dell'Achtal, ma ospita anche, oltre ad altri reperti originali, la Venere di Hohle Fels e tre dei flauti dell'era glaciale. Attraverso il parco archeologico di Niederstotzingen si accede alla grotta di Vogelherd, lunga 50 metri, nella Lonetal. Lì sono inoltre presenti un percorso avventura sull'età della pietra e un moderno centro visitatori dedicato alla storia geologica e preistorica della regione. Uno dei pezzi forti della mostra è la famosa raffigurazione di un mammut. La scultura, alta soltanto 3,7 cm, è stata probabilmente intagliata circa 40.000 anni fa nella grotta di Vogelherd. All'uomo-leone è dedicata un'intera mostra nel Museo di Ulm.

Informazioni di viaggio e servizi

Parco archeologico Vogelherd:

Dal martedì al venerdì dalle 10:00 alle 18:00
Weekend e festivi dalle 10:00 alle 18:00
Visite guidate senza appuntamento: domenica e festivi alle 13:00 e alle 16:00

Contatti:

www.archaeopark-vogelherd.de

www.welt-kultursprung.en

Museo di Ulm:

Dal martedì alla domenica dalle 11:00 alle 17:00
Visite guidate senza appuntamento: il museo offre visite guidate su argomenti sempre diversi.

Contatti:www.loewenmensch.en/index.html

Museo della Preistoria di Blaubeuren:

Stagione estiva (dal 15 marzo al 30 novembre)
Dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 17:00
Fino al 4 settembre anche il lunedì dalle 10:00 alle 17:00

Stagione invernale (dal 1° dicembre al 14 marzo)
Martedì e sabato dalle 14:00 alle 17:00
Domenica dalle 10:00 alle 17:00
Chiuso dal 24 al 26 dicembre, il 31 dicembre e il 1° gennaio

Visite guidate senza appuntamento: il museo offre visite guidate su argomenti sempre diversi.

Contatti: www.urmu.de
www.welt-kultursprung.en

Grotte e arte risalente all'era glaciale nel Giura Svevo appartiene all'itinerario dell'UNESCO "Tra il Giura Svevo, il lago di Costanza e le Alpi", tra le altre tappe ricordiamo:

Altre città che meritano una visita:

Panoramica dell'itinerario "Tra il Giura Svevo, il lago di Costanza e le Alpi"

Accessibilità senza barriere

Due utili combinazioni di tasti per zoomare nel browser:

Ingrandire: +

Ridurre: +

Per ulteriore assistenza fare clic sull'icona del fornitore del browser: