Alla scoperta dei temi dei siti patrimonio dell'umanità in Germania


Il principe Hermann von Pückler-Muskau, artista, cronista di viaggio e architetto del paesaggio, creò nei primi anni del XIX secolo il parco di Bad Moskau, uno dei più bei capolavori di giardinaggio di livello internazionale. Il grande areale occupa una superficie di 830 ettari circa e si suddivide in diversi settori dal carattere eterogeneo su suolo tedesco e polacco.

continua »

Il parco collinare barocco Wilhelmshöhe, che si estende su una superficie di 240 ettari nella città di Kassel, nell' Assia settentrionale è stato progettato nello stile dei parchi inglesi ed è il più grande d'Europa nel suo genere. Insieme al castello Wilhelmshöhe forma un'eccezionale opera totale che unisce in perfetta armonia cultura, natura e architettura del paesaggio.

continua »

Potrebbero essere definiti i primi abitanti dell'Europa, infatti senza l'intervento dell'uomo oggi i faggi ricoprirebbero vaste aree del continente. L'unica foresta naturale di faggi a essere giunta intatta fino ai giorni nostri si trova in Germania e sotto l'egida dell'UNESCO offre un'immagine romantica e molto interessante dell'aspetto originale dei paesaggi europei e della loro molteplicità. Essa si affianca alle "Foreste primordiali dei faggi dei Carpazi", il sito del patrimonio dell'umanità che si estende in più Paesi.

continua »

Grazie alla varietà del suo paesaggio in riva al mare del Nord, il Wattenmeer è un habitat unico per numerose specie di flora e fauna. Il sito patrimonio dell'umanità copre una superficie di 10.000 chilometri quadrati che include i tre parchi nazionali del Wattenmeer in Schleswig-Holstein , Bassa Sassonia e Amburgo e la riserva del Wattenmeer nei Paesi Bassi.

continua »

Bingen e Rüdesheim sono il punto di accesso meridionale alla valle del Medio Reno, che da qui si estende verso Coblenza per 65 chilometri circa. La bellezza della natura, i panorami mozzafiato, la straordinaria densità di fortezze e castelli e i vigneti baciati dal sole rendono la valle una delle mete turistiche più amate d'Europa.

continua »

Con oltre 40.000 reperti appartenenti a svariate specie fossili il sito fossilifero Grube Messel è uno dei siti più ricchi al mondo e rappresenta una testimonianza incomparabile dei drammatici cambiamenti della biosfera nelle diverse ere geologiche. Il sito permette di conoscere da vicino la meraviglia dell'evoluzione avvenuta circa 47 milioni di anni fa e nel 1995 è stato dichiarato il primo monumento naturale dell'UNESCO in Germania.

continua »

Scoprite la destinazione vacanze Germania sulla cartina

Aggiungete i vostri preferiti. Salvate, ordinate, condividete e salvate la vostra selezione e programmate tutto il vostro viaggio in Germania.

0 preferiti selezionati