Tutti i siti del patrimonio dell'UNESCO dalla A alla Z

Alla scoperta dei temi dei siti patrimonio dell'umanità in Germania


In risposta ai foschi blocchi di appartamenti del periodo imperiale tra il 1913 e il 1934 sorsero i sei insediamenti del Modernismo di Berlino: "luce, aria e sole" erano la parola d'ordine di questo progetto pensato in primo luogo per i suoi inquilini. Con le loro forme chiare gli insediamenti lasciarono il segno nell'architettura e nell'urbanistica del XX secolo.

continua »

La scuola superiore per le arti creative del Bauhaus rivoluzionò l'arte e l'architettura del XX secolo in tutto il mondo, cambiandone per sempre le basi teoriche e pratiche. Gli edifici originali di Weimar e Dessau, nonché i musei e le mostre consentono di conoscere da vicino quella che è stata la pietra miliare della modernità.

continua »

Le officine Fagus, costruite a partire dal 1911 su progetto di Walter Gropius, il maggior esponente della scuola Bauhaus, e di Adolf Meyer, sono considerate il primo esempio di architettura moderna. L'edificio si distingue per la sua facciata in acciaio e vetro e per gli angoli autoportanti completamente rivestiti in vetro, che donano al complesso una straordinaria eleganza.

continua »

Dare uno sguardo al futuro: impossibile. Eppure, chi nel 1927 osservava il nuovo quartiere Weissenhof a Stoccarda si ritrovava catapultato nel XXI secolo, tanto erano avveniristici sia il concetto che l'architettura. Nel luglio 2016 due edifici di questo quartiere, progettati da Le Corbusier, sono stati dichiarati patrimonio dell'umanità dall'UNESCO.

continua »

Accessibilità senza barriere

Due utili combinazioni di tasti per zoomare nel browser:

Ingrandire: +

Ridurre: +

Per ulteriore assistenza fare clic sull'icona del fornitore del browser: