Parco naturale Monti di Zittau ©Naturpark Zittauer Gebirge
Paesaggi naturali dalla A alla Z

Discover your favourite spot

Parco naturale Monti di Zittau: autentico, suggestivo, rilassante

Il parco naturale Monti di Zittau, nel Land Sassonia, è un gioiello paesaggistico sito nella regione in cui la Germania confina con la Polonia e la Repubblica Ceca. Lungo il corso blu del fiume Mandau si estende un paesaggio antropizzato sviluppatosi in oltre 1.000 anni.

Il fascino particolare della regione di mezza montagna più piccola della Germania è costituito dall'insieme di monti in pietra arenaria, vette vulcaniche arrotondate e pittoresche pianure. Numerose formazioni rocciose che ricordano esseri fantastici come "la gallina che cova" (Brütende Henne) o la "pietra del calice" (Kelchstein) stimolano la fantasia dei visitatori. Sui terreni umidi e tra i prati montani si trovano autentici gioielli della botanica come la calta palustre, il giglio martagone e la carlina bianca, mentre nel silenzio di boschi e prati rivieraschi, quando c'è ancora la rugiada mattutina o al tramonto, si possono ammirare caprioli, tassi, gufi e falchi pellegrini.

Questo rilassante paesaggio è attraversato da centinaia di chilometri di percorsi escursionistici, ciclabili, dove è possibile cavalcare o in inverno dedicarsi allo sci, e sentieri didattici. Le vette da cui godere di magnifici panorami rappresentano mete allettanti, tra queste ci sono il monte Lausche (793 metri), lo Hochwald (749 metri), il Töpfer (582 metri) e il Breiteberg (510 metri); dallo Scharfenstein (pietra appuntita), dal Großer Stein (grande sasso) e dal Nonnenfelsen (roccia delle monache) la vista è assolutamente mozzafiato. Nella località turistica Waltersdorf, il centro Naturparkhaus situato nel "Niederkretscham" - una grande struttura tipica di oltre 600 anni - ha allestito una mostra priva di barriere architettoniche e con spiegazioni in quattro lingue per fornire le informazioni principali sull'area naturale, la geologia e la vita dell'uomo. Non mancano suggerimenti per gite verso attrazioni note come la ferrovia a cremagliera, il complesso del castello e monastero Oybin, il parco vacanze con i percorsi avventura e delle sculture TRIXI, ma anche visite a musei e spettacoli teatrali.

Unica in Europa è l'architettura popolare che caratterizza le case a graticcio e con tronchi costruite tra il XVII e il XIX secolo.

Accessibilità senza barriere

Due utili combinazioni di tasti per zoomare nel browser:

Ingrandire: +

Ridurre: +

Per ulteriore assistenza fare clic sull'icona del fornitore del browser: