Dramatically beautiful moors
Dramatically beautiful moors ©Foto: Klaus Pape

Discover your favourite spot

Riserva della biosfera dell'UNESCO Schorfheide-Chorin - La regione delle gru con un orizzonte infinito

Dopo l'ultima era glaciale, 10.000-15.000 anni fa i ghiacciai si sciolsero lasciando spazio a un paesaggio variegato che è un autentico libro di storia.

La regione tranquilla e scarsamente abitata, l'alternarsi di vaste foreste e ampi spazi aperti, ma anche la ricchezza di diverse strutture in uno spazio limitato creano il presupposto per la presenza di innumerevoli specie animali e vegetali. La straordinaria moltitudine di corsi d'acqua offre un habitat ideale per molte specie rare in Germania. Castori e lontre sono presenti in tutta la riserva, dove è stata dimostrata la presenza di 16 dei 22 tipi di pipistrello che vivono in Germania.

Nelle foreste vivono l'aquila di mare, l'aquila pescatrice e l'aquila urlatrice. Le numerose aree umide presenti in questa zona rappresentano l'habitat ideale per la cicogna nera e la gru. E in quasi tutti i paesi della riserva vive ancora la cicogna bianca.

Il paesaggio della riserva della biosfera Schorfheide-Chorin rispecchia il lavoro dell'uomo che per secoli ha utilizzato e gestito queste aree. Del resto una riserva della biosfera è anche un paesaggio culturale creato e influenzato dall'uomo. La riserva della biosfera dell'UNESCO Schorfheide-Chorin custodisce tracce storiche dal carattere unico: mura di antiche fortezze e luoghi di culto, tenute con case padronali e ampi magazzini, ma anche modeste case a graticcio nei villaggi immersi nella foresta. Il famoso monastero di Chorin è considerato il simbolo del gotico baltico nella Germania settentrionale. Le rovine delle fortezze Grimnitz e Greiffenberg sono ulteriori testimonianze della storia di questa regione.

Accessibilità senza barriere

Due utili combinazioni di tasti per zoomare nel browser:

Ingrandire: +

Ridurre: +

Per ulteriore assistenza fare clic sull'icona del fornitore del browser: