Itinerario della regina Luisa di Prussia ©Deutsche Zentrale für Tourismus e.V. (Rainer Kiedrowski)
Strade a tema dalla A alla Z
L'itinerario della regina Luisa di Prussia

Itinerario della Regina Luisa di Prussia – Lungo strade da re

L'itinerario della regina Luisa di Prussia si estende per 200 chilometri circa e attraversa Berlino, il Meclemburgo-Pomerania Anteriore e il Brandeburgo, toccando luoghi e città che ricordano la vita e l'opera della monarca. Il percorso corrisponde all'incirca a quello compiuto nel 1810 dalla bara della regina Luisa, da Hohenzieritz a Berlino. La tappa finale, ovvero il mausoleo nel parco del castello di Charlottenburg, è uno dei principali luoghi di venerazione della straordinaria sovrana.

Luisa Augusta Guglielmina Amalia (1776–1810): un nome da fiaba che ben si sposa con lo splendido paesaggio attraversato da questo itinerario. Luisa era bella, ben educata e molto vicina al popolo e passò alla storia come la regina prussiana più conosciuta e popolare di sempre, nonché come una delle personalità più sfaccettate della nobiltà tedesca. Troppo bello per essere vero: una principessa così esiste solo nelle fiabe.

La regina di Prussia più conosciuta e popolare

Nata nel 1776 ad Hannover dal duca Carlo di Meclemburgo-Strelitz e da sua moglie Frederike d'Assia-Darmstadt, il 24 dicembre 1793 la principessa sposò il principe ereditario di Prussia Federico Guglielmo III, divenuto poi re nel 1797, nella Sala bianca del castello di Berlino secondo l'antica cerimonia di corte. Diventò una figura di culto soprattutto dopo l'incoronazione di suo figlio Guglielmo come imperatore, avvenuta nel 1871.

Dietro le quinte del potere

Tutta la vita di Luisa fu legata ai drammatici eventi della guerra tra la Prussia e la Francia di Napoleone Bonaparte. Per la Prussia e la casata degli Hohenzollern, Luisa si rivelò una figura politica di straordinario valore, infatti dopo la disfatta totale contro Napoleone si impegnò con coraggio e dedizione per migliorare le condizioni critiche della Prussia e stabilire un nuovo ordine. Fu un simbolo della rinascita della Prussia e della sua successiva trasformazione in impero tedesco. Il suo ruolo storico va quindi ben oltre l'influsso che riuscì effettivamente ad esercitare in Prussia.

La regina Luisa: ancora oggi una figura mitica

La regina Elisabetta I d'Inghilterra e l'imperatrice russa Caterina la Grande sono due esempi di sovrane donne che hanno guidato delle potenze europee lasciando una forte impronta nel proprio Paese. E poi ci sono delle donne che pur non avendo mai regnato sono entrate nella storia. Luisa di Prussia veniva già chiamata "Regina dei cuori" ai tempi in cui era ancora in vita; nessun'altra regina prussiana fu tanto amata e rispettata.

Itinerario della regina Luisa di Prussia

Lunghezza: circa 200 km

Temi: regina Luisa di Prussia, cultura, paesaggio

Attrazioni principali:
Berlino: castello di Charlottenburg con mausoleo, isola dei pavoni
Dannenwalde: monumento di ferro
Gransee: monumento in ghisa
Hohenzieritz: castello, tempio dedicato a Luisa nel parco del castello
Mirow: castello
Fürstenberg: piazza del mercato
Neustrelitz: residenza, museo civico, tempio dedicato a Luisa nel giardino del castello
Oranienburg: castello
Paretz: castello, chiesa

www.koenigin-luise-route.de

Accessibilità senza barriere

Due utili combinazioni di tasti per zoomare nel browser:

Ingrandire: +

Ridurre: +

Per ulteriore assistenza fare clic sull'icona del fornitore del browser: