La Strada dei mulini della Bassa Sassonia ©Südheide Gifhorn GmbH (GHN)
Strade a tema dalla A alla Z
La Strada dei mulini della Bassa Sassonia

Strada dei mulini della Bassa Sassonia – Sulle ali del vento

La Strada dei mulini della Bassa Sassonia, lunga circa 260 chilometri, si snoda tra il mare del Nord, l'Elba e il Weser e consente di ammirare oltre 100 tra mulini a vento e ad acqua. Scegliete questo itinerario e scoprirete i numerosi tesori nascosti di questa straordinaria regione.

Città caratteristiche con le case a graticcio, le valli dell'Ilmenau, i villaggi tranquilli della brughiera Hohe Heide, le foreste della Südheide, la regione Celler Land con la riserva naturale Allerniederung e la regione delle vacanze Cuxland: la Strada dei mulini della Bassa Sassonia è tutto questo. I mulini e le loro storie sono variegati quanto il paesaggio di queste zone.

Una distesa di mulini

Mulini a vento e mulini ad acqua, mulini-museo ancora funzionanti ed ex mulini in cui tutto sembra rimasto fermo all'ultimo giorno di lavoro. Esistono numerosi mulini restaurati con cura e trasformati in abitazioni ma anche mulini operativi dotati delle strutture più moderne. La costruzione e il funzionamento dei mulini incuriosiscono anche i turisti che altrimenti non si interessano particolarmente di scienza e tecnica. Qui infatti è possibile seguire il percorso dell'energia che fa muovere le pale o la ruota fino alla raccolta della farina nel sacco e conoscere da vicino l'arte degli antichi costruttori di mulini.

C'era una volta

L'aura romantica che oggi circonda i mulini era un concetto del tutto sconosciuto ai nostri antenati, che li consideravano invece parte della propria vita quotidiana. I mulini hanno incominciato a diffondersi in tutta Europa nel primo Medioevo, diventando un elemento imprescindibile di molti aspetti della vita di ogni giorno. Al loro interno si macinava il grano, si lavoravano i metalli, si follava la lana, si spremeva l'olio e si schiacciavano gli stracci per la produzione della carta. I mulini furono quindi gli antenati delle prime fabbriche.

Fiabe, miti e leggende

Molti mulini hanno fatto da cornice alla nascita di miti e leggende. Si narra di nani che lavoravano in un mulino e della bella mugnaia che si trasformava di notte in un gatto nero; e come non ricordare il Gatto con gli Stivali e Max e Moritz? I mulini sono luoghi romantici in cui la fantasia ha libero sfogo. Spesso sono antichissimi e si trovano in luoghi isolati, ma sempre vicino al vento o all'acqua. Non è quindi raro che in questi luoghi nascano dal nulla fiabe e fantasie che poi fanno il giro del mondo sulle ali del vento.

Percorso personalizzato

La Strada dei mulini della Bassa Sassonia collega oltre 100 mulini; se lo desiderate, potete costruire il vostro itinerario personalizzato unendo diversi tracciati. Il museo internazionale dei mulini di Gifhorn è unico nel suo genere e una tappa obbligata per scoprire ancora più da vicino i mulini. Non importa se preferite spostarvi in auto, in bicicletta o a piedi: vi attendono sorprese sempre nuove che vi faranno venire voglia di saperne sempre di più e che trasformeranno il vostro viaggio sulla Strade dei mulini della Bassa Sassonia in un'esperienza unica e indimenticabile.

La Strada dei mulini della Bassa Sassonia

Lunghezza: circa 260 km

Temi: mulini, paesaggio, cultura

Attrazioni principali:
Aurich: mulino Stiftsmühle
Burlage: mulino Erdholländer
Buxtehude: mulino Motormühle
Cloppenburg: mulino Kokerwindmühle
Dornum: mulino Bockwindmühle
Gifhorn: museo internazionale dei mulini a vento e ad acqua
Haren/Ems: mulino Wallholländer
Heiligenthal: mulino Wassermühle
Hoyersvörde: mulino rotondo a balaustra
Jork-Borstel : mulino a vento Galerieholländer
Övelgönne: mulino ad acqua
Rinteln-Exten: monumento industriale Unterer Eisenhammer
Stade: mulini Galerieholländer, Bockwindmühle

www.niedersaechsische-muehlenstrasse.de

Accessibilità senza barriere

Due utili combinazioni di tasti per zoomare nel browser:

Ingrandire: +

Ridurre: +

Per ulteriore assistenza fare clic sull'icona del fornitore del browser: