Il Wilhelma di Stoccarda: un moderno giardino zoologico-botanico
Giardino zoologico-botanico Wilhelma di Stoccarda ©Wilhelma

Informazioni

  • Aperto tutto l'anno
  • Parzialmente accessibile ai disabili, noleggio sedie a rotelle
  • Visite guidate a tema, visite all'esterno e all'interno dei recinti
  • Meta valida tutto l'anno, per tutta la famiglia

www.wilhelma.de

Il Wilhelma di Stoccarda: un moderno giardino zoologico-botanico

Il Wilhelma di Stoccarda è il grande classico tra i giardini zoologico-botanici. La combinazione molto ben riuscita di flora e fauna colloca il Wilhelma tra gli zoo più belli del mondo. E infatti visitarlo equivale a prendersi un giorno di ferie in piena metropoli.

Con i suoi quasi 10.000 animali appartenenti a oltre 1.000 specie, il Wilhelma è anche uno degli zoo con la maggiore biodiversità a livello mondiale. A questi si aggiungono, tra parco storico e serre tropicali, le circa 7.000 diverse specie di piante da tutte le aree climatiche del mondo. Nei grandi recinti all'aperto dell'area settentrionale del Wilhelma si trovano zebre, okapi, giraffe, i rari asini selvatici somali e varie antilopi. Il recinto per gli orsi, allestito in un paesaggio di massi, permette di scatenarsi a crisocioni, orsi dagli occhiali ed altri animali che amano arrampicarsi. I singoli recinti non sono separati da staccionate bensì da fossati invisibili ai visitatori. Anche gli orsi polari, le lontre & co. si sentono a loro agio qui e si lasciano osservare volentieri attraverso le finestre subacquee. La casa degli animali notturni, invece, ospita volpi volanti, pesci lanterna del mar Rosso, salamandre giganti cinesi e microcebus. L'insettario permette di ammirare l'operoso popolo delle api e le formiche tagliafoglie all'opera. Le grandi voliere con cocorite e uccelli acquatici, infine, offrono sia ampio spazio per il volo, sia le onde preferite da avocette, ostrichieri e combattenti.

Le attrazioni principali
Il Wilhelma di Stoccarda: un moderno giardino zoologico-botanico

La popolazione di scimmie antropomorfe del Wilhelma è famosa a livello internazionale. Tutte e quattro le specie sono presenti in clan familiari completi di deliziosi cuccioli; inoltre, nel padiglione riservato all'allevamento dei cuccioli è allestito l'unico nido europeo per giovani ominidi. Un altro clou è rappresentato dall'acquario. Dalla trota autoctona ai pesci dei coralli vi si trovano animali da tutti gli angoli della Terra. Non lasciatevi sfuggire la casa dei rettili: non capita spesso di poter osservare multicolori serpenti velenosi e giganteschi pitoni, la minuscola rana freccia, coccodrilli e alligatori - questi ultimi anche durante i pasti. La fattoria didattica con animali dei nostri antenati permette ai bambini di accarezzare e coccolare pony, pecore e caprette. Oltre alle peculiarità zoologiche e botaniche, il sentiero all'interno del giardino moresco cela un fenomeno della fisica. Si tratta della cosiddetta galleria dei sussurri in cui è possibile intrattenere una conversazione a bassa voce su una distanza di 40 metri. Il Wilhelma è infine in grado di assecondare anche i gusti gastronomici dei suoi visitatori.

Scoprite la destinazione vacanze Germania sulla cartina

Aggiungete i vostri preferiti. Salvate, ordinate, condividete e salvate la vostra selezione e programmate tutto il vostro viaggio in Germania.

0 preferiti selezionati

Che cosa dicono altri turisti da tutto il mondo

Mercedes-Benz Museum

Perfect afternoon: A trip to the Mercedes Benz Museum

Hop on the S1 from Stuttgart Hauptbahnhof and 2 stops later thou arrive at the superb museum of automotive giants: Mercedes Benz. Even if you are not a automobile junkie, the Mercedes Museum is a fascinating drive through 125 years of automotive history intertwined with all the key historical events that have marked the evolution of the world’s great car. The museum has curated a great gallery of pictures of key events that have shaped the history of the world that mark the evolution of the car that includes poignant memories like people having a picnic by the autobahn in the 60’s or the empty autobahns of the winter of 1973 when due to oil shortages , a car free Sunday ( 5 of them) was imposed- the images haunt you for hours after you have left the museum. Then there are the stars of the show to say hello to- from Gottlieb Daimler’s motorized carriage, the world’s first 4 wheeled auto mobile to the ‘Gullwing’, the dream car of the 1950’s- the 300 SL Coupe to the machine that set the standard for racing cars: the Mercedes Benz W196 2.5 litre that then world champion, Juan Manuel Fangio powered to victory in the 1954 Formula One race in Reims Combined with the stunning architecture, the Mercedes Benz Museum is a great afternoon for people of all ages and definitely a must-see when visiting Germany.

Continua a leggere »

europebudgetguide@gmail.com