Coburgo

Coburgo

"Estremamente graziosa": così Martin Lutero parlava della cittadina bavarese di Coburgo. I visitatori odierni non possono che confermarlo: il centro storico con i suoi vicoli, le torri e le chiese e i quattro castelli formano un complesso dal carattere unico, in cui si incontrano arte, storia e cultura.

Martin Lutero, che era stato bandito dall'impero, si nascose per sei mesi nella fortezza di Coburgo, mentre il suo più stretto collaboratore, Filippo Melantone, presentò alla Dieta di Augusta la Confessione augustana, ovvero l'esposizione dei principi del Protestantesimo.

La fortezza che domina la città è una dei complessi difensivi medioevali meglio conservati della Germania. L'appartamento arredato in maniera fedele allo stile dell'epoca e la cappella in cui Lutero pregava ricordano il periodo di esilio del riformatore. Da non perdere è il ritratto a grandezza naturale di Lutero dipinto da Lucas Cranach il Giovane nel 1575.

Le attrazioni principali

Dalla fortezza medioevale il percorso turistico prosegue attraverso i giardini di corte barocchi dalle prospettive cangianti per giungere infine alla residenza cittadina Schloss Ehrenburg. In opposizione alla semplicità protestante di Lutero, gli interni del palazzo con la sfarzosa sala dei giganti che espone 28 raffigurazioni di Atlante testimoniano la sfrenata gioia di vivere e la creatività senza limiti dell'epoca barocca. Diverse teste coronate hanno soggiornato in queste stanze, dal primo re del Belgio alla regina Vittoria.

Scoprite la destinazione vacanze Germania sulla cartina

Aggiungete i vostri preferiti. Salvate, ordinate, condividete e salvate la vostra selezione e programmate tutto il vostro viaggio in Germania.

0 preferiti selezionati