• 0
Historic Highlights of Germany dalla A alla Z
Friburgo: terrazza al sole in cui regna il buonumore

Friburgo: terrazza al sole in cui regna il buonumore

Che gli abitanti di Friburgo siano così allegri perché nella loro città il sole splende più che altrove oppure che le numerose ore di sole siano un premio per il loro buonumore? Chi può dirlo? Una cosa però è certa: nella metropoli tedesca più meridionale si vive proprio bene.

Oltre al buonumore dei propri abitanti, Friburgo ha ancora molto da offrire: uno dei centri storici più belli della Germania attraversato dai tipici "Bächle", i piccoli canali che scorrono accanto ai marciapiedi. Cultura e storia particolarmente ricche, numerosi caffè e locali accoglienti, specialità regionali e dintorni stupendi. E un'atmosfera semplicemente più rilassata e spensierata, in altre parole: mediterranea. Potrete scoprirlo voi stessi facendo una passeggiata nel vivace centro storico su cui svetta la torre gotica della cattedrale, alta 116 metri: è uno degli edifici sacri più belli della Germania. La piazza della cattedrale è quindi anche la piazza più grande del centro e ospita ogni giorno, ad eccezione della domenica, le bancarelle del mercato settimanale. Gli sguardi dei turisti sono invariabilmente attirati dall'edificio dell'emporio storico costruito nel 1532, con la sua facciata rosso scuro e le torrette colorate agli angoli, ma anche l'edificio Haus Zum Schönen Eck del 1761, che ospita il museo civico e la Alte Wache, con la casa dei vini del Baden: un'idea davvero accattivante per dare nuova vita a un immobile antico. L'Augustinerplatz è la seconda piazza del centro storico. Circondata dal convento dei monaci agostiniani e dalle rovine delle antiche mura, la piazza è un punto di incontro molto amato dagli abitanti di Friburgo, forse per la grande scalinata in pietra che per la sua atmosfera vivace ricorda molto Piazza di Spagna a Roma. Segue la piazza del municipio, con il municipio vecchio e nuovo, la chiesa gotica dedicata a San Martino e la fontana con il monumento al monaco e alchimista Berthold Schwarz che si narra abbia inventato proprio in questo luogo la polvere da sparo.

Oberlinden e Unterlinden sono due piazze piuttosto tranquille, entrambe con un antico tiglio al centro. Chi conosce bene Friburgo sa che la Adelhauser-Platz è considerata la piazza più bella della città: piccola, accogliente e lontana dai luoghi più affollati. Queste splendide piazze rappresentano la cornice ideale per le numerose feste e manifestazioni organizzate in tutti i mesi dell'anno nel centro storico di Friburgo. Si comincia a gennaio con la festa internazionale della cultura e il festival di cabaret freiburg-grenzenlos-festival, per continuare senza sosta fino a dicembre, quando il mercatino di Natale e il festival del circo chiudono la stagione. Gli eventi più importanti sono i fantasiosi festeggiamenti del martedì grasso, la maratona di Friburgo, le settimane del cinema, i film all'aperto e il festival estivo del cinema, le feste rionali, l'estate culturale, il festival musicale Sea You, il festival musicale in tenda, le rappresentazioni teatrali nel cortile del municipio, la festa sul lago e la festa del vino. Chi crederebbe che si possa festeggiare così tanto? Provare per credere! Anche gli spazi verdi e i parchi di Friburgo sono un'attrazione molto amata. Tra le più importanti ricordiamo il monte Schlossberg, il parco naturale e lo zoo Mundenhof, la vicina zona dello Schauinsland, il monte alto 1.284 metri e i numerosi laghi in città e nei dintorni. A proposito di natura: anche la politica energetica e ambientale di Friburgo punta su sostenibilità e rinnovabilità; la grande coerenza e i successi hanno reso la "green city" un esempio conosciuto e rispettato a livello internazionale. Ma anche se non siete esperti in materia di energia, vale sempre la pena di visitare Friburgo, perfino quando il sole, in via eccezionale, non splende.

Attrazioni principali delle città

I Bächle rappresentano il simbolo inconfondibile del centro storico di Friburgo: sono i canali che scorrono accanto ai vicoli facendo gorgogliare allegramente la propria acqua. In origine furono probabilmente progettati per fornire l'acqua necessaria a spegnere eventuali incendi o come canali di scolo. Oggi invece contribuiscono a creare un ambiente gradevole e sono molto amati dagli abitanti di Friburgo, come del resto i turisti in visita alla città. Ma, attenzione, cari turisti: chi mette un piede in uno dei canali ritornerà sicuramente a Friburgo!

L'imponente cattedrale di Nostra Signora di Friburgo,costruita tra il tredicesimo e il sedicesimo secolo, è considerata dagli storici dell'arte di tutto il mondo un capolavoro dell'architettura gotica e un monumento di straordinaria importanza. La torre è alta 116 metri e grazie alla eccezionale struttura in pietra arenaria è visibile da molto lontano. Spesso viene definita la "torre più bella della cristianità". All'interno della chiesa sono custoditi capolavori dell'arte medioevale: altari, vetrate e sculture, molte di esse raffigurano Maria, protettrice della cattedrale, e i santi patroni della città Georg, Lambert e Alexander.

Il panorama del centro storico è dominato dall'amata cattedrale cittadina. Un altro dei suoi simboli è la rete di canali, chiamati Bächle, che si snodano nella città per chilometri e sono alimentati con l'acqua del fiume Dreisam. Assolutamente da non perdere sono gli edifici costruiti in stile medioevale e spesso decorati con gli stemmi delle corporazioni. Nel marciapiede antistante ad alcune farmacie è possibile ammirare mosaici che raffigurano il bastone di Asclepio o un mortaio con pestello, mentre davanti ai panifici è spesso raffigurato un brezel.

Un monastero vecchio quasi quanto Friburgo: il convento degli eremiti agostiniani viene citato per la prima volta nei documenti storici nel 1278.

La capriata del coro del XIV secolo è la più vecchia di Friburgo, insieme a quella della cattedrale. Al principio del XVIII secolo la chiesa venne ulteriormente ampliata e ristrutturata in stile barocco, ma il convento venne secolarizzato già nel 1810. A partire dal 1923 l'Augustinermuseum ospita le collezioni civiche che comprendono sculture e dipinti medioevali, arte barocca, pittura del XIX secolo, una raccolta grafica e le collezioni di arte applicata e cultura quotidiana.

Visualizza altri