Specialità dalla A alla Z

Questo è il sapore della Germania.

Birra e salsicce sono il piatto forte di qualsiasi festa, è chiaro. Ma sono solo una piccola parte dell'immenso patrimonio enogastronomico tedesco. Partite per la Germania alla scoperta del suo panorama culinario: rimarrete a bocca aperta davanti alla varietà di specialità e prelibatezze che vi verranno offerte.

Gli abitanti della Bassa Sassonia aspettano con trepidazione le prime gelate, infatti a novembre nella regione compresa tra Elba ed Elms inizia la stagione del cavolo crespo, che dura fino a marzo. "Kohl und Pinkel" è un piatto simbolo della Germania settentrionale, in cui il cavolo viene accompagnato da una salsiccia di speck, pancetta, cipolle e spezie. Associazioni, aziende e gruppi di amici spesso organizzano degustazioni in gruppo per celebrare questa mitica pietanza.

continua »

Gli abitanti dello Schleswig-Holstein hanno un debole per il lato dolce della vita: lo dimostra Lubecca, la patria del marzapane famoso in tutto il mondo. In passato un privilegio di ricchi e potenti, oggi viene prodotto ancora in buona parte artigianalmente. Nel museo del marzapane dell'azienda Niederegger a Lubecca i visitatori possono ripercorrere il lungo viaggio della specialità alle mandorle, dalle origini orientali fino all'arrivo nella città anseatica. Infatti a Lubecca il marzapane non è stato inventato, bensì affinato alla perfezione.

continua »

Ancora oggi in Frisia orientale è tradizione offrire del tè ai propri ospiti, accompagnandolo sempre con zucchero candito e un ciuffo di panna. Dopodiché è necessario servirlo con mano ferma, dato che il tè originale della Frisia orientale non va né mescolato, né agitato. Tre sono infatti le fasi della degustazione: prima le note delicate della panna, poi quelle amare ed infine il tocco dolce dello zucchero. Il museo del tè di Norden e i numerosi piccoli caffè affacciati sulla costa sono il luogo ideale per apprendere tutti i segreti della cerimonia del tè.

continua »

Jägermeister è un liquore alle erbe prodotto e imbottigliato nella città di Wolfenbüttel in Bassa Sassonia, dove si trova anche la sede originaria dell'azienda. La ricetta del liquore risale al 1934. Dall'inizio degli anni Settanta lo Jägermeister viene esportato all'estero, a tutt'oggi in oltre 80 paesi del mondo. La miscela di 56 erbe viene prodotta esclusivamente nello stabilimento originario di Wolfenbüttel, accessibile al pubblico nell'ambito di visite guidate.

continua »

Il sidro di mele è considerato la bevanda nazionale dell'Assia ed è conosciuto anche come "Stöffche" o "Ebbelwei". Soprattutto a Francoforte e nei dintorni esistono numerosi locali e ristoranti con giardino in cui il sidro di mele viene servito nel "Bembel", la tradizionale caraffa in ceramica blu. Non lasciatevi scappare un giro a bordo dell'Ebbelwei-Expreß, il tram che dal 1977 scarrozza turisti e non per le strade della metropoli sul Meno, degustazione inclusa.

continua »

Il Labskaus è una pietanza tipica della Germania settentrionale, oggi considerata un'autentica prelibatezza. In passato i marinai non avevano alcuna possibilità di conservare a lungo gli alimenti a bordo delle navi, mentre questo piatto a base di carne di manzo salmistrata, barbabietola sotto aceto, cipolle e patate rimaneva commestibile a lungo. Le leggende e le storia che ruotano intorno al Labskaus sono davvero numerosissime. L'appuntamento più importante dedicato a questo piatto è la festa di Wilhelmshaven sul mare del Nord.

continua »

Una delle passioni degli abitanti del Saarland è cucinare con la griglia sospesa (Schwenker). Soprattutto nella stagione calda non è raro sentire il profumo di carne di maiale cotta sulle fiamme. Venite a scoprire questa tradizione durante una della feste popolari tipiche della regione, come la Saarlouiser Emmes nel primo fine settimana di giugno.

continua »

Secondo la ricetta tradizionale la salsa verde viene preparata con sette erbe e servita con patate lesse e uova sode. Il piatto viene preparato e consumato il giovedì santo prima di Pasqua. La stagione della salsa verde dura dalla prime gelate all'autunno. Francoforte le dedica persino un monumento e ogni anno, in maggio, si rinnova l'appuntamento con il festival della salsa verde, in cui viene premiata la migliore versione del celebre condimento.

continua »

Accessibilità senza barriere

Due utili combinazioni di tasti per zoomare nel browser:

Ingrandire: +

Ridurre: +

Per ulteriore assistenza fare clic sull'icona del fornitore del browser: