Bochum

Bochum: la metropoli del Reno tra carbone e cultura

Bochum è il centro della cultura e della vita notturna dell'intera regione. Dalla miniera al palcoscenico: la città con più miniere del bacino della Ruhr è diventata la città con il maggior numero di teatri. Una metropoli vivace, di certo non bella ma con carattere, che si distingue per il suo fascino eccezionale e le nuove prospettive di crescita

Bochum era un città dominata dalle ciminiere e dagli altiforni: è una parte della sua storia che nessuno nega e di cui i cittadini sono ancora fieri. Il museo tedesco dell'industria mineraria, il più grande del mondo nel suo genere, è un simbolo di questo periodo storico. Oltre 400.000 visitatori si avventurano negli abissi delle miniere, per poi salire sulla torre di estrazione alta 63 metri, da cui si gode di uno splendido panorama su Bochum e la regione circostante. Negli anni Sessanta si avvertirono le prime avvisaglie della crisi e improvvisamente l'industria mineraria era considerata un'attività economica ormai superata. L'intera regione dovette quindi trovare un modo per "reinventarsi", gli abitanti di Bochum dimostrarono la propria vena creativa e puntarono sull'arte e sull'istruzione. Le Ruhr-Universität è una delle migliori università del Land, mentre il teatro di prosa di Bochum è stato guidato da direttori del calibro di Peter Zadek, Claus Peymann e Leander Haußmann, che lo hanno trasformato in uno dei palcoscenici più innovativi e radicali della Germania.

Grazie ad manifestazioni internazionali come le Ruhr-Triennale, il festival del pianoforte e il festival della Ruhr, la regione vanta una delle concentrazioni di eventi culturali più elevate di tutta Europa. Durante l'anno RUHR.2010, ovvero nei dodici mesi in cui Bochum ha rivestito il ruolo di capitale europea della cultura, questa nuova identità è diventata il simbolo della città: cambiamento attraverso la cultura e cultura attraverso il cambiamento, impianti industriali come nuovi palcoscenici di un'arte in movimento. Ma l'arte non deve essere solo di altissimo livello, come dimostra il successo del musical Starlight Express: dal 1988 ha attirato ben 12 milioni di spettatori. Una vita universitaria vivace, musei interessanti, gallerie di ottimo livello e Bochum Total, uno dei principali festival europei dedicati al rock e al pop, sono parte integrante della vita cittadina, che forse i nostri ospiti non si aspettano di trovare in questa regione. Allora è proprio giunto il momento di fare qualche piacevole scoperta. Le attrazioni principali Osservare le stelle a Bochum: il planetario Zeiss Il planetario Zeiss di Bochum venne costruito nel 1964 e da allora rappresenta una delle strutture di questo tipo più moderne al mondo. Un proiettore centrale visualizza un immagine del cielo stellato sulla cupola, così all'osservatore sembra realmente di trovarsi a cielo aperto. Intorno alla sala di proiezione corre un corridoio che ospita mostre temporanee e permanenti. Dopo i lavori di ristrutturazione durati quattro mesi, il planetario è stato riaperto nel maggio 2010 e da allora è la prima struttura al mondo che offre la proiezione Velvet-FullDome. Idillio nel bacino della Ruhr: la colonia Dahlhauser Heide a Bochum La colonia di minatori Dahlhauser Heide venne costruita tra il 1906 e il 1915 come centro residenziale per gli operai della vicina miniera Hannover. Chiamata anche "Kappeskolonie" (la colonia dalle mille facce), questa colonia è una delle più belle della regione; è stata progettata e creata come una città giardino dall'architetto della famiglia Krupp, Robert Schmoll. Le case della colonia Dahlhauser Heide vennero costruite secondo lo stesso principio: al piano terra si trovavano il soggiorno e la cucina, mentre al piano superiore le due camere da letto. Ogni casa bifamiliare disponeva di un giardino dove coltivare degli ortaggi con cui sostentare la famiglia. Tra scopo ed estetica: il centro eventi Jahrhunderthalle Con la sua costruzione leggera in metallo, il centro eventi Jahrhunderthalle di Bochum è uno dei primi esempi di architettura esclusivamente a scopo funzionale. Dopo un'attenta ristrutturazione, il centro è diventato il simbolo di una transizione riuscita da tradizione a modernità e allo stesso tempo anche di una rinascita del bacino della Ruhr. La facciata storica presenta nuovi elementi architettonici, mentre all'interno sono state adottate le strutture più moderne della tecnica dell'intrattenimento. Tre sale di diversa grandezza sono in grado di ospitare banchetti, presentazioni, concerti, spettacoli teatrali e piccoli esperimenti. Birra e salsiccia al curry a Bochum: il triangolo delle Bermuda Il triangolo delle Bermuda nel centro di Bochum è il quartiere dei ristoranti e dei locali più famoso della regione della Ruhr. Inizia a circa 200 metri a est della stazione centrale e rappresenta il prolungamento meridionale dell'area pedonale del centro. Oltre agli innumerevoli piccoli locali, molti di essi con posti a sedere all'aperto, si contano circa 30 ristoranti per tutte le tasche e tutti i gusti. Si beve soprattutto birra, ma anche cocktail. Qui la salsiccia al curry è buona quanto a Berlino. È ed parte integrante delle tradizioni del triangolo delle Bermuda.

Le attrazioni principali
Highlights

Scoprite la destinazione vacanze Germania sulla cartina

Aggiungete i vostri preferiti. Salvate, ordinate, condividete e salvate la vostra selezione e programmate tutto il vostro viaggio in Germania.

0 preferiti selezionati