Jena

Jena: bellezza nella valle del Saale, tra storia e high tech

Jena, patria di aziende come Schott Glas e Zeiss, è un affascinante connubio tra tradizione industriale ed intellettuale, ricerca, innovazione e vita universitaria. Si tratta di un'atmosfera speciale che si respira negli istituti e nelle strutture educative, ma anche nei locali dello splendido centro storico che sono accoglienti e ricchi di tradizioni.

Luce, vetro, ottica: nella seconda metà del XIX secolo Jena si trasformò in uno dei centri industriali di maggiore importanza in Germania grazie all'operato di Carl Zeiss, Otto Schott e Ernst Abbe, che fondarono le famose aziende Zeiss e Schott Glas. Ricerca ed economia rappresentano il secondo ramo di specializzazione della città come polo scientifico, pertanto la città è in grado di offrire diversi musei di ottimo livello. Va quindi da sé che il museo del vetro Schott e il museo dedicato all'ottica, dedicati alla vita e all'opera di Carl Zeiss e Ernst Abbe, giochino in questo senso un ruolo primario. Ma la città offre anche diversi musei interessanti dedicati alla storia della letteratura e dell'arte, come il museo civico ospitato nell'edificio Alte Göhre e la galleria Kunsthof Jena. Inoltre, molti monumenti storici di Jena, legati a personaggi importanti, hanno contribuito a plasmare il volto di questa straordinaria città. Tra questi ricordiamo il Planetario Zeiss, inaugurato nel 1926, e la JenTower, la cui forma ricorda un cannocchiale e che attualmente rappresenta l'edificio più alto della città e il secondo nei nuovi Länder.

Molto interessanti sono anche i tre grattacieli che vennero nominati, in maniera alquanto pragmatica, secondo l'anno di conclusione dei lavori di costruzione: Bau 15, il primo grattacielo in assoluto di tutta la Germania, Bau 36 e Bau 59, veri e propri punti di riferimento nel centro di Jena. Ma anche la splendida posizione della città nella valle del fiume Saale e le emozionanti colline in calcare conchilifero dei dintorni faranno della vostra visita a Jena un evento indimenticabile. Lo sapeva già Goethe, che visitava spesso e volentieri Jena e che trascorse cinque anni della sua vita in questa splendida città. Friedrich Schiller visse a Jena per ben dieci anni. La sua casa all'indirizzo Schillergässchen è meta di molti amanti della letteratura. Nel giardino è possibile ancora ammirare il tavolo ovale in pietra a cui sedeva spesso insieme a Goethe. Allora come oggi si apprezza l'allegra atmosfera che si deve alla presenza di studenti e letterati nelle strade del centro storico, a cui si aggiungono oggi i raffinati caffè, i ristoranti di qualità e gli incantevoli negozi. Oggi è possibile ammirare ancora alcune delle "sette meraviglie" di Jena, ad esempio l'orologio astronomico del municipio o la statua del terribile drago con sette teste, realizzata intorno al 1600 e che si crede simboleggiasse una commissione d'esame dell'università.

Le attrazioni principali
Highlights

Scoprite la destinazione vacanze Germania sulla cartina

Aggiungete i vostri preferiti. Salvate, ordinate, condividete e salvate la vostra selezione e programmate tutto il vostro viaggio in Germania.

0 preferiti selezionati