• 0

Wuppertal: la città con la teleferica

Wuppertal è la città più grande della regione Bergisches Land e rappresenta il centro economico, educativo, industriale e culturale della regione. E naturalmente è in prima linea la città della teleferica, come afferma lo slogan ufficiale della città. Viaggiando con la funicolare scoprirete una città sicura di sé e orgogliosa della propria storia, in grado di offrire davvero molto.

Da poco più di 80 anni è possibile trovare Wuppertal sulle cartine geografiche, ma già prima della sua fondazione ufficiale esistevano i centri Elberfeld e Barmen, come pure gli insediamenti minori Ronsdorf, Cronenberg e Vohwinkel, che nel 1929 vennero uniti con il nome Barmen-Elberfeld. Dopo un sondaggio tra i cittadini, nel 1930 il comune venne rinominato Wuppertal ed è proprio un nome azzeccato, dato che la città si trova nella valle (Tal, in tedesco) del fiume Wupper. E anche la costruzione più famosa di Wuppertal, la funicolare, unica nel suo genere al mondo, segue il percorso del fiume attraverso il centro per alcuni chilometri. Dal punto di vista tecnico i vagoni non oscillano, pertanto il termine corretto sarebbe "ferrovia sospesa". Ma questa precisazione non interessa alle oltre 80.000 persone che ogni giorno si servono di questo mezzo di trasporto sicuro e a prova di ingorgo. La funicolare venne inaugurata nel 1901 e dal 1997 è oggetto costante di lavori di restauro sempre fedeli all'originale, mentre diverse fermate sono state ampliate e modernizzate. Ma non è solo la teleferica a cui la città deve la sua fama internazionale: stiamo parlando del Tanztheater di Pina Bausch. Nel 36 anni trascorsi alla guida del teatro, la grande coreografa reinventò e ridefinì la danza: recitazione, danza moderna e musical si sono fusi dando vita a un nuovo genere espressivo. Al momento il teatro dell'opera di Wuppertal ospita la compagnia teatrale della città, ma poiché essa è spesso impegnata in tournée, vi consigliamo di acquistare il vostro biglietto con largo anticipo. Altrimenti anche una serata nella Historische Stadthalle, che ospita uno degli esempi più belli di sala concerti e centro congressi d'Europa, promette un intrattenimento culturale di ottimo livello.

La Stadthalle, con il suo sfarzoso stile guglielmino, è senza dubbio uno splendido edificio, tuttavia non è l'unico che merita una visita. Infatti, nonostante i danni subiti durante la Seconda Guerra Mondiale Wuppertal vanta circa 4.500 edifici storici protetti, ovvero il secondo patrimonio storico del Nordreno-Vestfalia. Si tratta soprattutto di straordinari esempi dell'architettura del XIX secolo; ad esempio il quartiere Briller rappresenta uno dei conglomerati di ville più ampio e omogeneo della Germania. Anche i padiglioni fieristici nel centro di Elberfeld, risalenti al periodo del boom economico dei primi anni del XIX secolo, sono molto interessanti. A Elberfeld si trova anche lo spazio espositivo dedicato all'arte più importante di Wuppertal, ovvero il museo Von der Heydt. Le sue straordinarie collezioni includono dipinti, sculture, opere grafiche e fotografie dal XVII secolo a oggi. Il museo si concentra soprattutto sulla pittura francese del XIX secolo e sull'arte moderna, con capolavori di Paula Modersohn-Becker, Max Slevogt, Lovis Corinth, Ernst Ludwig Kirchner, Erich Heckel, Karl Schmidt-Rottluff, Wassily Kandinsky, Otto Mueller, Emil Nolde, Franz Marc, August Macke, Alexej von Jawlensky e Max Beckmann. Elberfeld ospita anche il museo dell'orologio, che dai modesti inizi degli anni Cinquanta si è trasformato in una delle collezioni più complete dedicate alla storia della misurazione del tempo, un tema interessante anche per i fortunati che non si lasciano influenzare dallo scorrere del tempo. Una qualità invidiata di certo anche da chi gestisce i centri dello shopping di Wuppertal. Centri commerciali, gallerie e boutique: ce n'è davvero per tutti i gusti. Le specialità della gastronomia locale vi attendono sia nei ristoranti più raffinati sia nei locali tradizionali dall'atmosfera accogliente che si trovano ad ogni angolo. E per gli amanti della vita notturna non mancano club e bar dove festeggiare fino al mattino. Il giorno dopo non avranno che l'imbarazzo della scelta per decidere dove riposarsi: circa la metà della superficie urbana è coperta da campi, giardini, parchi e boschi, e la città ospita anche uno degli zoo più belli della Germania. E il parco con le sculture di Tony Cragg, che vi invita ad avventurarvi nel mondo della scultura contemporanea.

Attrazioni principali delle città

Questo "millepiedi" ha superato il traguardo dei 100 anni da diverso tempo ma la sua tecnica continua ad affascinare ancora oggi. La straordinaria funicolare di Wuppertal ha reso famosa la città in tutto il mondo. Costruita agli inizi del ventesimo secolo, rimane ancora oggi un mezzo di trasporto sicuro e affidabile. Il percorso della funicolare attraversa la città per 13,3 chilometri a 12 metri di altezza. Pochi altri mezzi di trasporto pubblici hanno raggiunto la stessa popolarità: dalla sua inaugurazione, oltre 1,5 miliardi di persone hanno attraversato Wuppertal rimanendo sospesi nel vuoto. In 20 stazioni diverse è possibile salire sui vagoni della funicolare, che impiega 35 minuti per completare il proprio percorso.

Il corpo di danza, molto rinomato a livello mondiale e insignito di diversi premi, è stato fondato nel 1973 dalla famosa coreografa Pina Bausch che lo ha diretto fino alla sua morte, avvenuta nel 2009. Pina Bausch ha osato proporre una nuova interpretazione della danza, cambiando la prospettiva estetica, artistica e culturale di questa forma disciplina e ottenendo fin dal principio risultati straordinari. Non sono i movimenti caratteristici della danza a trovarsi al centro del suo teatro, bensì l'uomo e la sua posizione nella società.

Il centro Historische Stadthalle, costruito intorno al 1900 nello sfarzoso stile guglielmino su una collina verde che sovrasta la città, rappresenta uno dei spazi per eventi più rappresentativi di Wuppertal. Una delle attrazioni più famose della città, il centro è conosciuto sia come una sala concerti sia come un indirizzo perfetto per organizzare un evento ed è molto apprezzato per la sua eccezionale acustica e la pressoché perfetta attrezzatura tecnica, sempre al passo con le ultime innovazioni.

Il museo Von der Heydt, fondato nel 1985 a Elberfeld, distretto di Wuppertal, è la principale collezione artistica della città. Questo museo dedicato alle arti visive è molto conosciuto non solo per le sue mostre temporanee. La collezione permanente e i depositi del museo contengono dipinti e sculture dal sedicesimo secolo fino ad oggi, con le opere di artisti fiamminghi, olandesi, francesi e tedeschi di epoche e stili diversi.

Visualizza altri