• 0
Regioni vinicole dalla A alla Z
The Palatinate wine region, view from Kalmitwingert near Ilbesheim

La regione vinicola del Palatinato: il trionfo del Riesling.

Il modo più semplice, ma anche il più coinvolgente, per andare alla scoperta della regione vinicola del Palatinato consiste nel percorrere la Deutschen Weinstraße. Questo percorso enoturistico, il più antico nel suo genere al mondo, collega tra loro numerosi borghi vinicoli tra Bockenheim, a nord, e Schweigen, situata sul confine francese. L'Rad- und der Wanderweg Deutsche Weinstraße consentono di scoprire, in sella alla bici o 'sul cavallo di San Francesco' la regione vinicola tra la Foresta palatina e il Reno.

Caratteristiche regionali

Estensione dei vigneti e tipi di vitigni

Suoli

Clima

Viticoltori e consorzi

Mentalità

Attrazioni della regione vinicola

È tutta colpa dei Romani: hanno portato il vino nel Palatinato ed eccola qui: la Strada tedesca del vino. Dal 1935 si snoda per circa 85 chilometri attraverso il Palatinato, dal confine con la Francia a Schweigen-Rechtenbach fino a Bockenheim a nord.

Il Palatinato è la regione del Riesling per eccellenza e non vi deluderà. Qui le condizioni meteorologiche e climatiche sono particolarmente favorevoli. I visitatori troveranno un autentico paradiso: in primavera i mandorli sono ricoperti di fiori rosa, in estate maturano deliziosi kiwi, fichi e limoni e sfarzosi oleandri riempiono i cortili, in autunno i grappoli profumati aspettano solo di essere raccolti e la cucina del Palatinato prepara deliziosi manicaretti: la Strada tedesca del vino è un autentico itinerario del gusto.

Mondi del vino

La Strada tedesca del vino non è di certo un itinerario da percorrere a tutta velocità. E questo non solo perché attraversa paesi piccoli e stretti e si inerpica su strade ricche di curve che portano ai vigneti, ma anche perché tutte le località offrono punti di degustazione in cui ci si può fermare per una pausa. Sotto una pergola, sul ciglio di una strada, in accoglienti locali e nelle numerose enoteche: ovunque è possibile assaggiare ottimi vini di regioni rinomate. In questa oasi baciata dal sole della regione vinicola più grande della Germania, dove i vitigni crescono alla velocità della luce, il dio del vino Dioniso la fa da padrone. E il trittico composto da Riesling, Pinot grigio e Dornfelder promette un'esperienza indimenticabile all'insegna del gusto.

Un luogo speciale

Una tappa imperdibile dell'itinerario è il Dürkheimer Weinfass, ovvero la botte più grande del mondo con 1,7 milioni di litri volume, che oggi ospita un locale per circa 650 persone in cui è possibile partecipare a raffinate degustazioni e provare le prelibatezze della cucina regionale. E il calendario degli eventi è quasi lungo quanto la stessa Strada del vino. Tra gli appuntamenti più famosi ricordiamo la festa dei mandorli in fiore in primavera, il Dürkheimer Wurstmarkt, ovvero la festa del vino più grande del mondo, la festa della vendemmia a Neustadt con l'elezione della regina del vino a livello nazionale e la festa autunnale che si tiene a fine ottobre a Schweigen-Rechtenbach.

Gusto a 360 gradi

Nella regione dei viticoltori il vino è un elisir di lunga vita ed è impensabile farne a meno durante le piccole e grandi feste organizzate nelle diverse località. E se volete rivivere le emozioni di questo itinerario, non vi rimane che ripercorrerlo nella direzione inversa. Chi c'è già stato sa di che cosa stiamo parlando!

Il Ketschauer Hof, un tempo dimora del viticoltore della rinomata azienda vinicola Geheimer Rat Dr. von Bassermann-Jordan, è sinonimo di delizie culinarie anche per i palati sopraffini. Si tratta di un complesso formato da ristorante gourmet, bistro-enoteca e hotel boutique. Suite lussuose, magnifiche camere doppie e la sontuosa suite Von Bassermann offrono un cocktail inconfondibile di eleganza classica e modernità senza tempo.
Un albergo famigliare, accogliente e d'atmosfera, con garanzia di benessere inclusa: seducenti proposte culinarie con vini selezionati nel ristorante con terrazza panoramica o tipici piatti regionali nella tradizionale Gasthaus Sesel. Il regno Beauty-Vital dell'albergo provvede anche a fornire quel qualcosa in più per la bellezza e la vitalità. Semplicemente tutto quello che serve per sentirsi bene.

È il vino d'uva più antico conservato al mondo, e si trova ancora allo stato liquido. Il Museo storico del Pfalz a Spira custodisce uno dei tesori della cultura enologica più straordinari di tutta la Germania: un vino prodotto indicativamente dell'anno 325 d.C., conservato in una bottiglia di vetro cilindrica di colore giallo-verde, alla quale sono applicati due manici a forma di delfino.

Visualizza altri