• 0

Magdeburgo: carattere, storia e due patroni.

Magdeburgo, capitale del Land Sassonia-Anhalt e una delle città più antiche delle nuove regioni, ha attraversato momenti difficili. Negli anni in cui ospitò la residenza degli imperatori, aderì alla Lega anseatica e fu trasformata in una fortezza, la città fu spesso teatro di aspre battaglie e feroci distruzioni. Tuttavia la città ha sempre creduto nel proprio futuro e ha saputo rinnovarsi, tenendo vivo il ricordo dei due Otto che hanno lasciato un'impronta indelebile nella storia della città.

Ottone il Grande, imperatore del Sacro Romano Impero dal 962, era così entusiasta della propria residenza preferita, che decise di donarla a sua moglie Editha. Ancora oggi gli abitanti di Magdeburgo rendono omaggio al "loro" Otto e la sua tomba è allo stesso tempo l'edifico di maggiore importanza nella storia culturale della città: il duomo di San Maurizio e Santa Caterina che con le sue torri possenti è visibile da molto lontano. Si tratta di una delle testimonianze architettoniche più straordinarie della Germania centrale, è il simbolo della città, la prima cattedrale gotica delle Germania e vanta ricche decorazioni, statue e intagli di grande valore artistico. Le decorazioni di un altro edificio che si affaccia sulla piazza del duomo sono altrettanto generose: è la Grüne Zitadelle, una delle ultime opere dell'artista e architetto Friedensreich Hundertwasser. Costruito nello stile tipico dell'artista austriaco, questo complesso crea un contrasto stimolante con la solennità del duomo e con la sobrietà di questa piazza del centro. Ma gli abitanti di Magdeburgo non dimenticano un altro personaggio di nome Otto: Otto von Guericke. Eccezionale politico e scienziato, visse insieme a Magdeburgo il periodo difficile della Guerra dei Trent'anni e il periodo postbellico: per 50 anni rimase al servizio della città come architetto, protettore e sindaco. Il museo Otto von Guericke è dedicato al geniale cittadino di Magdeburgo. A proposito di musei: negli ultimi anni a Magdeburgo si sono fatti passi da gigante. All'avvio di nuove collezioni e al sensazionale ampliamento di quelle esistenti si è accompagnata la creazione di un museo della tecnica di ottimo livello, per cui non si è badato a spese.

Il museo di storia naturale, il museo d'arte del convento di Nostra Signora, ospitato all'interno dell'edificio più antico della città, e il museo storico-culturale sono altri tre centri espositivi di livello internazionale. Sulla piazza Alter Markt del centro storico, non lontano dal duomo, svetta il famoso "Cavaliere di Magdeburgo", una copia in bronzo della prima statua equestre a nord delle Alpi. Forgiata intorno al 1240, rappresenta, per lo meno è quanto sperano gli abitanti di Madgeburgo, l'amato imperatore Ottone I. La statua originale è stata trasferita nel 1967 nel museo di storia naturale, dove è possibile ammirarla ancora oggi. Ma il centro di Magdeburgo è anche un vero paradiso dello shopping: con un rapporto di 2,5 metri quadrati di superficie commerciale per abitante, la città è ai primi posti a livello nazionale. Intorno alla piazza Hasselbachplatz, nei pressi del centro, troverete il quartiere dei divertimenti di Magdeburgo, con dozzine di locali, bar, ristoranti e uno dei chioschi più famosi di tutta la Germania, il "Curry 54". Due volte l'anno questo quartiere ospita la "Hassel Night Line", una festa all'aperto con palcoscenici e musica che risuona in tutti i vicoli. Se dopo tante emozioni vorrete trascorrere delle ore più tranquille, Magdeburgo ha molto da offrirvi, e non solo nei musei: il panorama teatrale, letterario e musicale della città è ricco quanto variegato e si riallaccia alla tradizione del drammaturgo Georg Kaiser, del poeta Erich Weinert e del compositore Georg Philipp Telemann, ai quali la città ha dato i natali. Ve ne renderete conto voi stessi: Magdeburgo è piena di sorprese, ha carattere da vendere e, a modo tutto suo, è una bella città in grado di entusiasmare e lasciare il segno. Lo scoprirete facendo una passeggiata nell'Elbauenpark, uno splendido parco naturale riccamente trasformato dall'intervento dell'uomo. Non vi rimane che provare questa esperienza!

Attrazioni principali delle città

Una delle ultime opere dell'artista e architetto austriaco Friedensreich Hundertwasser, e forse una delle più belle, svetta tra le facciate barocche e gli edifici moderni di Magdeburgo dal 2005, a pochi passi dalla piazza del duomo. Questo straordinario complesso di 5.000 metri quadrati, costruito in meno di due anni, presenta tutti i tratti architettonici tipici dell'arte di Hundertwasser: le torrette dalle sfavillanti cupole dorate, le finestre dai tratti dinamici, i prati in fiore sui tetti e i pavimenti ondulati che accompagnano i visitatori nei cortili sulle note di una melodia che sembra scritta per scandire i loro passi.

Il parco Elbauenpark, con la torre del millennio, il teatro sul lago, la casa delle farfalle, i parchi giochi e le strutture sportive, le opere d'arte, i giardini a tema e molte altre attrazioni, è una delle mete turistiche più importanti della città. La torre del millennio è stata eretta nel 1999 in occasione dell'esposizione nazionale dedicata al giardinaggio e, con i suoi 60 metri, è l'edificio in legno più alto di tutta la Germania. Il visitatore può avventurarsi in un eccezionale viaggio interattivo: nei cinque piani del museo è possibile incontrare i ricercatori e gli inventori che negli ultimi 6.000 anni hanno cambiato il volto del mondo e influenzato la vita dell'uomo.

Il duomo di Magdeburgo, che ospita le spoglie dell'imperatore Otto I, svetta sulla città con le proprie torri possenti. Non si tratta soltanto della prima cattedrale gotica costruita in Germania, ricca di splendide sculture e intagli, per i cittadini di Magdeburgo il duomo rappresenta anche lo spirito della città e dei suoi abitanti: orgoglio, grandezza e solidità. Chi visita il duomo oggi rimarrà sorpreso dai suoi interni: l'ampio spazio monumentale è sorprendentemente luminoso e ospita capolavori di tutte le correnti artistiche.

Il museo d'arte del convento Nostra Signora si trova nel cuore di Magdeburgo, sulle sponde dell'Elba.

Si tratta del centro espositivo dedicato all'arte contemporanea più importante della Sassonia-Anhalt. Le sale del museo sono ospitate nell'ex convento, risalente all'XI/XII secolo e fondato dall'arcivescovo di Magdeburgo, Gero. Oltre ad esporre opere di arte contemporanea internazionale e a ospitare mostre, il museo offre anche la possibilità di visitare una biblioteca risalente al 1638. La raccolta comprende circa 22.500 volumi, suddivisi in 14 materie, con la teologia e la filologia a rappresentare le sezioni più nutrite.

Visualizza altri