A row of historical half-timbered buildings can be seen towering over the harbour basin in Stade on a sunny day. On the left is a bridge to the quayside from which the picture is being taken. To the right of this, a wide set of steps leads down to the water. Anchored in the harbour basin is an small old wooden sailboat. The half-timbered buildings are four to five storeys high and packed closely together. They are almost all made of red bricks.
Hanseatic harbour in Stade ©ADFC - DpR
Percorsi ciclabili dalla A alla Z

La via dei monaci - Sulle orme dei missionari

Ripercorrere la storia dei pellegrini in bicicletta: la via dei monaci combina la vastità delle aree paludose e la Svizzera dello Holstein con la storia delle chiese nella Bassa Sassonia e nello Schleswig-Holstein. L'itinerario comprende oltre 100 chiese ed è un autentico viaggio nel tempo.

Si dice che il cicloturismo sia un viaggio in sé stessi. Ciò vale in particolare per la strada dei monaci, dove le chiese e i monasteri invitano all'introspezione, ad esempio la chiesa St. Jacobi a Bornhöved costruita oltre 780 anni fa o il convento Cismar.

Altes Land e frutta fresca

Dal duomo St. Petri di Brema il tour conduce attraverso il parco Bürgerpark nei bassopiani del fiume Wümme. Quindi prosegue in piano verso Zeven e nel bosco naturale di Braken, da dove antiche case a graticcio e piante da frutta dominano il paesaggio. Qui inizia l' "Altes Land", letteralmente terra antica, la più grande area di frutteti della Germania che si estende fino alla periferia di Stade. Vale sicuramente la pena fare una passeggiata attraverso i vicoli fino al vecchio porto e alle fortificazioni. Dopo aver attraversato l'Elba a Wischhafen, la strada dei monaci porta da Glückstadt in direzione di Kellinghusen.

Varietà storica e passeggiata cittadina

Si passa innanzi a chiese di diverse epoche, dalle piccole chiese costruite con massi erratici dell'XI secolo fino alle chiese barocche riccamente decorate: un contrasto continuo e benefico con le vivaci città come Stade, Bad Segeberg e Eutein. Nello Schleswig-Holstein la strada attraversa la brughiera Baker e il bosco esperienziale ErlebnisWald Trappenkamp, un po' più avanti è consigliabile fare una deviazione supplementare per il monastero Nütschau. Le prime colline annunciano la Svizzera dello Holstein, il vicino Mar Baltico invita a fare un bagno e vecchie città portuali come Neustadt i.H. e Heiligenhafen invitano a passeggiare. Il tour si conclude a Puttgarden sull'isola di Fehmarn – oppure, in base ai propri desideri, anche già a Rødby o Roskilde in Danimarca.

Caratteristiche: il tragitto è pianeggiante con solo poche dolci salite e si snoda prevalentemente su buone strade di campagna, piste ciclabili separate o che costeggiano la strada, oppure su strade aziendali. Va tenuta in considerazione la presenza di traffico automobilistico.

Paesaggio: oltre ai bassipiani e i prati umidi, il tragitto attraversa boschi, l'"Altes Land" e la Svizzera dello Holstein. Vi sono anche tratti più lunghi di costa e l'isola di Fehmarn.

In breve:la via dei monaci

  • Lunghezza: 530 chilometri
  • Partenza: Brema
  • Arrivo: Puttgarden sull'isola di Fehmarn
  • Come arrivare (grandi città più vicine- partenza | arrivo):
    Oldenburg 45 km | Amburgo 130 km
    Oldenburg (nello Holstein.) 36 km | Lubeca 90 km
  • Informazioni sul tragitto: percorso prevalentemente pianeggiante, a tratti collinare

Accessibilità senza barriere

Due utili combinazioni di tasti per zoomare nel browser:

Ingrandire: +

Ridurre: +

Per ulteriore assistenza fare clic sull'icona del fornitore del browser: