• 0

Heidelberg: il lato romantico della Germania

Una città in cui vale la pena vivere qualsiasi storia d'amore, famosa in tutto il mondo e tappa obbligata del turismo internazionale: Heidelberg. Sinonimo di romanticismo sognante tra il ponte Alte Brücke e l'imponente castello, questa città vanta un'offerta culturale e un programma di eventi di ottimo livello, una gastronomia genuina e una posizione ideale tra il fiume Neckar e le pendici della foresta Odenwald.

Con circa tre milioni di turisti giornalieri, Heidelberg è una delle mete più visitate della Germania, dell'Europa e probabilmente di tutto il mondo. Peccato, però: ad Heidelberg vale la pena di soffermarsi più a lungo. Chi decide di non ripartire immediatamente scoprirà gli angoli meno conosciuti, ma sicuramente più belli, di Heidelberg e si lascerà "contagiare" dal suo stile di vita, per cui la città si distingue da molti altri centri universitari. Va da sé che quando si visita Heidelberg una meta obbligatoria sia il castello, arroccato sul monte Königstuhl, a 70 metri sul fiume Neckar. E in effetti il castello e gli edifici annessi, insieme al ponte Alte Brücke sul fiume Neckar sono alcune delle attrazioni più emozionanti dell'intera Germania. È possibile avventurarsi da soli alla scoperta del castello, ma vi consigliamo di unirvi a una visita guidata. Infatti è fondamentale capire la storia del complesso, che nei 700 anni della sua esistenza è stato testimone di molti eventi importanti. Per sopravvivere agli eventi più turbolenti è probabile che i signori del castello si siano rifugiati più volte nelle cantine. Al loro interno è conservata la botte più grande del mondo: realizzata con 130 tronchi di quercia, lunga oltre otto metri, larga sette e con una capacità pari a 221.726 litri. Il principe elettore Karl Theodor mise a guardia delle botti il nano di corte italiano Perkeo, probabilmente chiamato così per la sua passione per il buon vino: quando gli veniva chiesto se desiderava ancora un bicchiere, rispondeva "perché no?".

Tra le attrazioni più importanti ricordiamo ovviamente anche il festival estivo del castello, uno degli appuntamenti teatrali all'aperto più belli dell'area meridionale tedesca, organizzato per la prima volta nel 1926. Dal castello è possibile percorrere il sentiero Burgweg per raggiungere il centro storico, che oltre alle sue bellezze, ospita un luogo speciale in cui si lascia spazio al ricordo: è il centro culturale e di documentazione Sinti e Rom, che con una mostra permanente racconta ai visitatori il destino dei Sinti e dei Rom nonché la loro persecuzione e lo sterminio operati dai nazisti. La piazza principale del centro storico è la Marktplatz, con una delle splendide fontane di Heidelberg, signorili residenze borghesi, molti caffè e innumerevoli negozietti. E naturalmente la famosa chiesa Heiliggeistkirche. Da qui raggiungerete in pochi minuti la Kornmarkt, ritenuta da molti la piazza più bella di Heidelberg. Durante la Controriforma, la statua della Madonna, realizzata nel 1718 e sorretta da alcuni angeli nella fontana centrale della piazza, doveva riportare sulla retta via i protestanti. Oggi la statua è una delle attrazioni più amate e spesso sulle cartoline si ritrova il motivo "Madonna del Kornmarkt con castello". Continuando a passeggiare nel centro si incontra la piazza Karlsplatz, in cui spicca una fontana che riprende in maniera giocosa le concezioni della cosmografia del famoso umanista Sebastian Münster. Si tratta di un altro tratto tipico di Heidelberg: oltre ai principi elettori, sono stati soprattutto gli studiosi a influire sulla vita culturale e spirituale della città. L'università, la più antica della Germania, attirò sempre grandi nomi, sia tra gli studenti sia tra i docenti. Tra i più famosi ricordiamo Georg Wilhelm Friedrich Hegel, Robert Bunsen, Max Weber e Karl Jaspers. Oggi sono circa 30.000 gli studenti immatricolati; essi non solo si impegnano nello studio ma animano anche la vita cittadina riempiendo locali e caffè. E il bello è che negli accoglienti locali potrete sentirvi anche voi come uno studente, anche se ormai fuoricorso.

Attrazioni principali delle città

Storia, architettura e una posizione eccezionale da cui è possibile ammirare tutta la città sono le caratteristiche che hanno reso il castello uno dei monumenti più famosi al mondo. Lo splendido castello, costruito sulle fondamenta di una fortezza medioevale, sovrasta ancora oggi i vicoli stretti e i tetti pittoreschi del centro storico. Per ben cinque secoli i principi elettori del Palatinato appartenenti al ramo dei Wittelsbacher hanno vissuto in questo castello. Queste mura sono state testimoni di moltissimi eventi, proprio per questo motivo le visite guidate vengono offerte in sette lingue diverse. Continua a leggere.

Il quartiere più antico di Heidelberg è il centro storico. Situato ai piedi del castello, incanta tutti i visitatori con i suoi vicoli romantici e le numerose attrazioni concentrate al suo interno: splendide piazze, edifici rinascimentali dalle ricche decorazioni e chiese importanti. La piazza del mercato (Marktplatz) rappresenta il cuore del centro storico e colpisce per le strade ricoperte di ciottoli e le imponenti fontane. In tutto il centro si trovano graziosi caffè, ristoranti e locali ben frequentati in cui potrete concedervi una pausa. L'area del centro è piuttosto contenuta, così potrete percorrerla tranquillamente a piedi.

Dal 1957 la sede del museo tedesco della farmacia si trova in uno degli edifici più belli e importanti del Rinascimento tedesco nell'area del castello.

Il museo illustra la storia e lo sviluppo della farmacia dal mondo antico fino al XX secolo e presenta collezioni eccezionali, come arredamenti rari utilizzati nelle farmacie e un laboratorio alchimistico. Inoltre, è possibile conoscere i rimedi curativi delle generazioni passate, che ai nostri occhi risultano alquanto bizzarri. Oltre ai vasi in maiolica italiani, olandesi e tedeschi, non lasciatevi scappare i diversi contenitori per farmaci di origine tedesca.

Dal 1997 il centro culturale e di documentazione Sinti e Rom ospita una mostra permanente sul destino dei Sinti e dei Rom durante la persecuzione e lo sterminio operati dai nazisti.

Su tre piani vengono presentate le diverse fasi di questi terribili eventi, dal progressivo isolamento e alla privazione dei diritti fino allo sterminio sistematico, un crimine contro l'umanità di dimensioni inimmaginabili. Una fiamma eterna ricorda gli oltre 500.000 Sinti e Rom vittime dell'Olocausto in tutta Europa.

Visualizza altri
Eventi

At this festival, established film makers can only sit and watch. 

The Mannheim/ Heidelberg International Film Festival is devoted exclusively to talented newcomers to the industry, and that's what makes it special. All 40 to 50 films screened are genuine premieres selected by the organisers from over 1,000 entries from around the world. Every year around 60,000 festival visitors gain insights into current developments in 21st century film.

Prossimi appuntamenti:

14.11.2019 - 24.11.2019

Luogo della manifestazione

Stadthaus N1, Mannheim
Schloss Heidelberg

Le indicazioni di prezzo, date e orari di apertura non sono vincolanti.

Manifestazioni & eventi

Cerca eventi
(in tedesco e inglese)
Altri criteri di ricerca
Ripristina tutti